REDAZIONE | Inizierà dalla Toscana la promozione del progetto itinerante EduScé, il laboratorio di creazione scenica rivolto a studenti e professionisti dei mondi educativi e teatrali. Venerdì 9 novembre (dalle 15.30 alle 19) il Rossi Aperto di Pisa proporrà una giornata di lavoro teatrale sull’educazione alla scena e sulla creazione drammaturgica curata dall’autore e reporter Andrea Ciommiento, fondatore di Interazione Scenica e ideatore del progetto che troverà il suo sviluppo nei prossimi mesi in diverse città italiane attraverso la programmazione di workshop intensivi e residenze esperienziali dedicate alla creazione scenica e alla pedagogia teatrale. Un viaggio che vedrà tra i suoi curatori, oltre a Ciommiento, un gruppo di giovani professionisti uniti da una certa idea di mondo e non solo di teatro: Gabriele Capilli (attore e danzatore), i Maniaci d’Amore (Francesco d’Amore e Luciana Maniaci, autori e interpreti) e -in alcune delle tappe future- la scrittrice Nadia Terranova, l’attrice Marianna Di Muro, il gruppo Gommalacca Teatro e il critico teatrale/live painter Renzo Francabandera, creatore d’immagini sceniche apprezzate e riconosciute in tutta Italia.

Una prospettiva di sguardo differente sulla creazione per la scena, una ricerca che desidera ritrovare radici di senso e profondità nell’esperienza teatrale: “Finito il tempo della declamazione, delle convenzioni dogmatiche e delle quarte o quinte pareti teatrali da difendere, la creazione scenica potrebbe confluire in un punto di fuga visiva ed esperienziale smascherando ogni struttura teatrale barocca e contraffatta. Solo così il teatro, secondo gli occhi degli scriventi (occhi volutamente schietti e certamente ingannevoli) rimarrebbe semplicemente in ascolto della vita, sentendo la possibilità dell’imprevedibile azione scenica in un tempo e in uno spazio straniero dove tutto può succedere di contro all’imperante presenza fantasma del successo” – dal sito Interazionescenica.com.

Il workshop intensivo di Venerdì 9 novembre al Rossi Aperto proporrà, nella dimensione del laboratorio pratico e metodologico, l’approfondimento dei temi-chiavi necessari alla propedeutica, alla pedagogia e alla creazione scenica: la trasmissione della qualità della relazione con l’altro attraverso il teatro; l’educazione all’ascolto attraverso il gioco teatrale; la ricerca della propria presenza essenziale e consapevole.

Iscrizione consigliata (ogg: EduScé Pisa):

info@interazionescenica.com e teatrorossiaperto@gmail.com

I dettagli sul workshop (Teatro Rossi Aperto di Pisa, venerdì 9 novembre, dalle 15.30 alle 19):http://www.interazionescenica.com/apps/blog/edusc%C3%A9-al-rossi-aperto-di-pisa-workshop

Per maggiori approfondimenti:

www.teatrorossiaperto.blogspot.it

www.interazionescenica.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here