I_bassifondi- korsunovasRENZO FRANCABANDERA | Gor’kij senza Gor’kij. Attori senza trama, a mani nude sul loro personaggio. Irrompiamo nelle sale del teatro Era di Pontedera per la prima nazionale de “I bassifondi” firmata Oskaras Korsunovas, spettacolo in lingua originale che si è aggiudicato in Lituania il premio di miglior spettacolo del 2010, per la regia di Oskaras Korsunovas.
Il regista torna in Italia dopo la tournèe di due anni fa con l’Amleto, di cui questo lavoro pare riprendere, anche negli intenti del regista e del lavoro con la sua compagnia, le questioni di fondo sull’azione scenica, sul vero falso, sul dilemma persona-personaggio.
Un lungo tavolo, una fila di sedie, bottiglie apparentemente piene d’acqua. Sullo sfondo cartine geografiche a testimoniare un mondo i cui confini cambiano quasi ogni anno da qualche parte nel pianeta.
Il debutto è stato preceduto da un incontro con il regista Oskaras Korsunovas, introdotto da Roberto Bacci della Fondazione Pontedera Teatro, un’occasione aperta al pubblico per conoscere e approfondire la storia, la poetica e l’opera del regista lituano a partire dagli esordi, e a cui si riferiscono le immagini del nostro videoreport di oggi.
[youtube http://www.youtube.com/watch?v=TV84Boocd90]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here