UN ARCOBALENO PER IL MEDIOEVO
di Daniele Chiesa

Andrà tutto bene!! Grazie al cazzo!! Come dovrebbe andare? Siamo in guerra? Stiamo combattendo i tedeschi? Abbiamo paura che arrivino gli americani con i paracadute e i rambo con il coltello fra i denti? Merda!! Siamo stati a casa per tre mesi ad ingozzarci di cibo, guardare serie tv e scopare. Non tutti con qualcuno in carne ed ossa, ma cazzo, ha fatto più Pornhub per i lavoratori del governo e dell’INPS. Inserendo pochi dati, avevi a disposizione il meglio del porno in versione premium… che è uguale alla versione gratuita, ma comunque meglio dell’INPS che a luglio pagherà i contributi di marzo. È come se una ragazza ti dicesse che ti vuole scopare, ti mandasse un video nuda descrivendoti come sarà la vostra nottata di fuoco e poi si facesse sentire dopo 4 mesi. Cazzo!!

Andrà tutto bene!!! Con quel cazzo di arcobaleno che oramai è il simbolo di ogni minoranza del pianeta che cerca comprensione. E durante questo periodo del cazzo abbiamo visto davvero molti colori. Tutti ora litigano per meriti e demeriti. È come una partita di poker in cui si cerca di capire se la mano “zona rossa” sia o no vincente…e si continua a bleffare per capire se prendersi meriti o scaricare responsabilità…il solito gioco, ma le fiches sono i nostri culi, cazzo!! 

Il mondo è diventato un grande cacatoio in cui chiunque può scaricare la propria idea ed opinione…e a questo gioco partecipano dottori, scienziati, premi nobel, formando un’enorme meringa di merda, lasciando spazio a chiunque. Così qualche mentecatto si infila dei gilet arancioni e sproloquia teorie strampalate che coinvolgono centinaia di persone…
Sto pensando di vestirmi da Gabibbo, mettere il gilet arancione ed organizzare un suicidio di massa per eliminare il 5G… non credete sarebbe un mondo migliore?

E poi dai cazzo, possiamo essere sinceri tra noi? Possiamo dirci tutto senza problemi, vero…? siamo troppi in questo fottuto mondo…la pandemia era necessaria, speriamo faccia fuori qualche milionata di persone e via… sì lo so che non è carino…ma pensate ai musi gialli, sono miliardi di persone…se ne muore qualche milione cosa cambia matematicamente? Quando un magazzino è pieno tocca svuotarlo in qualche modo… Vedo facce infastidite… ma so che non sono l’unico ad aver avuto questo pensiero… certo quando poi ti tocca da vicino, il numero matematico diventa un padre, un amico… ma finché accade in Asia, in Africa…tutto è più facile da digerire.

Che facce tristi!! No!! Dai su con la vita… siamo un paese stupendo. Siamo il primo paese ad essere stato colpito in Europa, abbiamo avuto migliaia di morti, ci siamo trovati sui balconi a ballare e cantare mentre le salme venivano portate via, abbiamo urlato “ce la faremo” “andrà tutto bene” “non abbandonate la speranza” …già…la speranza… verde speranza… Speranza… il Ministro della Sanità durante la pandemia si chiama Speranza…una barzelletta… ce li vedo i cinesi a dire “come si chiama il Ministlo della Sanità italiano?” Spelanza…aha haha “e il govelnatole della legione Lombardia che a livello sanitario ha fatto acqua da tutte la palti?” Fontana. 

Cosa dici amico? Non c’è un cazzo da ridere? A me fa molto ridere… d’altronde quando tutto va a puttane, c’è sempre qualcuno che ci racconta che il cielo è sempre più blu, è un modo per calmare il popolo, noi, pecore di un gregge disordinato. Pecore che amano sentirlo dentro al culo mentre si lamentano che tutto va di merda. Oramai il manganello del potere entra ed esce che è un piacere, come fare canestro nel lago di Garda con un’arancia. Io sono solo una pecora che non censura i propri pensieri e sono sicuro che i miei pensieri siano anche i vostri… venite compagni lanuti avvicinate le 4 zampe e sedetevi comodi su queste poltrone imbottite per proteggere le emorroidi legali.

Venite qui vicino perché dobbiamo parlare di un colore meravigliosamente macabro ed esoterico…il viola. Porco cazzo…già il nome fa rabbrividire… no? Penso ai drappi dei funerali, penso a Viola, la ragazza emo che si tagliava dopo avermi scopato, penso alla tradizione che vuole il viola, un colore proibito in teatro!! Già!! Perché nel Medioevo, durante la Quaresima venivano usati drappi di questo colore ed erano vietate le rappresentazioni… non si lavorava… toh.. Quaresima, quarantena… gli artisti non lavoravano…non lavorano… siamo nel fottuto Medioevo!!! Siamo nel Medioevo digitale, dove puoi scopare al telefono e su zoom, ma non puoi vedere 10 stronzi sul palcoscenico che raccontano la vita; puoi manifestare senza mascherina blaterando di complotti mondiali, ma non puoi mandare i tuoi figli a scuola.. siamo nel cazzo del Medioevo che fra 200 anni chiameranno gli anni merdosi delle pecore che scrivevano dappertutto #andràtuttobene mentre avevano un manganello su per il culo!!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here