RENZO FRANCABANDERA | Non c’è stata storia. Ci ha provato solo il buon Petruzzelli ad opporsi alle schiere di minidischi lanciate da Vega-Guardone.
Due concorrenti non hanno proprio combattuto, forse manco se ne sono accorti. O avevano capito che comunque non ci sarebbe stata storia, perché Serena Guardone, vincitrice con La nostra favola del SuperPremioSimbolico attribuito dai lettori di PAC ha un seguito di fedelissimi di gran lunga superiore a qualunque altro essere umano impegnato in Italia a occuparsi di drammaturgie teatrali. Forse è la persona che potrebbe risollevare i destini del teatro italiano, che quanto a uso dei social ha un bel po’ da imparare. Tenetela pure da conto per il Piccolo!!

Petruzzelli aveva provato a cogliere i nemici di sorpresa chiedendo a una cinquantina di fedelissimi di aiutarlo in una guerra lampo ma è finito come Leonida alle Termopili, schiacciato dai trecento e passa sostenitori della Guardone che l’hanno proprio asfaltato appena qualcuno ha detto loro che era partito il #pacvoto.

Capuano e Cirillo non hanno creduto nei loro mezzi fino in fondo. O hanno capito che era inutile ingaggiare battaglia contro questo mostro del consenso social.

Abbiamo un certo timore ad averla ospite nell’evento finale di Prove Generali di Solitudine a Settembre, insieme agli emissari di Carrozzeria Orfeo e alla nostra redazione.

E soprattutto sarà lei a declamare il suo testo o chiamerà un/a suo/a ammiratore/trice ad interpretare?

Ci svelerà lei il segreto presto.

Per ora AUGURI a SERENA GUARDONE!!

Agli altri che dire: cambiate amici!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here