giovedì, 28 Gennaio, 2021

Matteo Brighenti

184 POSTS1 COMMENTS

Vinciamo insieme nel nome dei Santi e dei poveri Cristi. Intervista a Gli Omini

MATTEO BRIGHENTI | L’umanità vera, quella che resiste alla propria disperazione, Gli Omini ce l’hanno scritta nel nome. Ora che il Coronavirus ha fatto...

Non è possibile raccontare il Covid-19 con una foto sola. Intervista ad Antonio Carloni, Direttore Cortona On The Move

MATTEO BRIGHENTI | Dire insieme più di quanto si vede da soli. Nessun racconto è un’isola, nemmeno se vissuto nell’isolamento da Coronavirus. È un...

Il teatro è pandemico. Intervista a Emanuele Sinisi

MATTEO BRIGHENTI | Immaginare spazi dove gli altri vedono soltanto il vuoto. Il lavoro dello scenografo è un esercizio di fantasia applicata allo sguardo....

Diciamoci la verità e forse troveremo l’empatia. Intervista a Nicola Borghesi / Kepler-452

MATTEO BRIGHENTI | Il Coronavirus ha bloccato il mondo intero. Nel momento della sua massima virulenza più di 3,9 miliardi di persone di oltre...

Gli italiani non sono fieri della propria lingua. Intervista a Claudio Marazzini, Presidente Accademia della Crusca

MATTEO BRIGHENTI | Le parole sono il nostro segno più importante, sono il modo con cui condividiamo il pensiero e costruiamo la vita in...

Viviamo una “apocalisse” che ci suggerisce la soluzione: il senso della misura. Intervista a Daniele Villa / Sotterraneo

MATTEO BRIGHENTI | Una provocazione di pensiero rivolta a questo tempo nelle mani del Coronavirus. Immaginabile perché i Sotterraneo sono tra i pochi veri...

Tornare alla normalità significa non aver capito niente. Intervista a Franco Arminio

MATTEO BRIGHENTI | Aria aperta, mente aperta. A Bisaccia, in provincia di Avellino, il vento soffia costante e impetuoso. Come quelle passioni intime e...

Siamo tutti Aldo Moro. Intervista a Daniele Timpano

MATTEO BRIGHENTI | «La reclusione di oggi mi fa un senso di vago déjà vu». Daniele Timpano sta pensando al sequestro di Aldo Moro....

Più vicini di così non siamo mai stati. Intervista ad Alessio Martinoli

MATTEO BRIGHENTI | «Io sono un piccolo ingranaggio nella lotta al Coronavirus, piccolissimo, un granello di sabbia. Ho un contratto da animatore e continuo...

Da qui parte il nuovo mondo che dobbiamo costruire. Intervista a Iacopo Braca

MATTEO BRIGHENTI | L’imperativo del vivere sociale, per come lo abbiamo conosciuto finora, era uno e uno solo: correre. Restare chiusi, segregati in casa...

TOP AUTHORS

1 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
8 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
23 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
134 POSTS2 COMMENTS
10 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
3 POSTS0 COMMENTS
2 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
10 POSTS0 COMMENTS
3 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
75 POSTS0 COMMENTS
7 POSTS0 COMMENTS
53 POSTS0 COMMENTS
7 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
6 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
184 POSTS1 COMMENTS
2 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
2145 POSTS34 COMMENTS
116 POSTS0 COMMENTS
428 POSTS8 COMMENTS
4 POSTS0 COMMENTS
72 POSTS0 COMMENTS
9 POSTS0 COMMENTS
3 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
2 POSTS0 COMMENTS
4 POSTS0 COMMENTS
2 POSTS0 COMMENTS
- Advertisment -

Most Read

Cronaca di un teatro costretto alla clandestinità: su “Il piacere dell’onestà” di Valerio Binasco

LAURA BEVIONE | La perdurante chiusura dei teatri e finanche la malaugurata proposta di utilizzarli quali luoghi da adibire alla somministrazione del vaccino, recentemente...

Oggetti digitali nel Kansas toscano: OZz di KanterStrasse

ELENA SCOLARI | Se è digitale non vale? Sfuggiamo la banalità già consunta che il teatro sia un'altra cosa perché la compagnia aretina Kanterstrasse lo dichiara fin da...

Stretching one’s arms again: Lucrezia Gabrieli oltre il vuoto della sofferenza

LEONARDO DELFANTI | Una riforma della nostra esistenza dovrebbe passare dalla capacità di accettare la nostra sofferenza. Questo crede Lucrezia C. Gabrieli performer e coreografa...

A tavola! C’è zio William (Shakespeare): i Table top di Forced Entertainment

ELENA SCOLARI | Salino e pepino per re e regina, un flacone di deodorante per il principe, una scatola di fiammiferi per i servitori,...