giovedì, 28 Gennaio, 2021

Matteo Brighenti

184 POSTS1 COMMENTS

Passato il Coronavirus dovremo reimparare una sintassi dello stare insieme. Intervista all’abate Bernardo Gianni

MATTEO  BRIGHENTI | L’unità e la solidarietà dell’Italia di fronte all’emergenza Coronavirus illumina di verde, di bianco e di rosso anche la porta del...

Lo specchio e il falso: Dialoghi di profughi dei Chille de la Balanza, Uomini da poco di Marco Di Costanzo

MATTEO BRIGHENTI | L’altro è incontro e l’incontro è rivelazione. La verità su chi siamo è radicata dentro di noi. Soltanto che, da soli,...

Terreni Creativi 2019: il valore di continuare a essere se stessi

MATTEO BRIGHENTI | Ricordare è rivivere. I gesti, le parole, ricominciano il tempo daccapo. Ritornano al passato, lo ripetono e, così facendo, lo reinventano....

Kilowatt Festival 2019, la danza della bellezza differente

MATTEO BRIGHENTI | Il corpo rinasce ogni volta che danza. Si prende la rivincita sulla vita, sulla gravità, su ciò che è o non...

Kilowatt Festival 2019, il teatro dell’eccezione e della regola

MATTEO BRIGHENTI | Ordinario, regolare, solito: è normale tutto ciò che segue la norma, si conforma, aderisce al consueto. Per Kilowatt Festival 2019 (19-27...

Altofest 2019, le porte aperte nella Napoli teatro dell’accoglienza

MATTEO BRIGHENTI | Il dialogo è la possibilità di un incontro tra differenze. Nel dare e avere di ascolto e parola, di voce e...

La Vida es Sueño, la partita con l’infinito di Lenz Fondazione

MATTEO BRIGHENTI | Il corpo è la nostra prima e ultima ora. Nel mezzo, un cammino fatto di attese e di speranze. S’incontrano là...

Ciccioni con la gonna, la bestia chiamata uomo di Silver/Demaria

MATTEO BRIGHENTI | Viviamo di equilibri. Costruiamo riti di normalità per conservare il ruolo che siamo diventati ogni giorno. In famiglia, sul lavoro, nella...

La diversa ricchezza di ognuno: “Quelques-uns le demeurent” di Fandard e “Quintetto” di Chenevier

  MATTEO BRIGHENTI | La caparbietà è la forza di esserci rimanendo se stessi. Nonostante tutto: l’oscurità, la crisi, la malattia. La danza di Alexandre...

Il nostro teatro racconta sempre diversità che s’incontrano. Intervista a Francesco Lagi / Teatrodilina

MATTEO BRIGHENTI | La realtà del mondo è l’ironia di un’attesa: la perdita si fa riconquista solo se condivisa. «I nostri spettacoli hanno uno...

TOP AUTHORS

1 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
8 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
23 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
134 POSTS2 COMMENTS
10 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
3 POSTS0 COMMENTS
2 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
10 POSTS0 COMMENTS
3 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
75 POSTS0 COMMENTS
7 POSTS0 COMMENTS
53 POSTS0 COMMENTS
7 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
6 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
184 POSTS1 COMMENTS
2 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
2145 POSTS34 COMMENTS
116 POSTS0 COMMENTS
428 POSTS8 COMMENTS
4 POSTS0 COMMENTS
72 POSTS0 COMMENTS
9 POSTS0 COMMENTS
3 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
2 POSTS0 COMMENTS
4 POSTS0 COMMENTS
2 POSTS0 COMMENTS
- Advertisment -

Most Read

Cronaca di un teatro costretto alla clandestinità: su “Il piacere dell’onestà” di Valerio Binasco

LAURA BEVIONE | La perdurante chiusura dei teatri e finanche la malaugurata proposta di utilizzarli quali luoghi da adibire alla somministrazione del vaccino, recentemente...

Oggetti digitali nel Kansas toscano: OZz di KanterStrasse

ELENA SCOLARI | Se è digitale non vale? Sfuggiamo la banalità già consunta che il teatro sia un'altra cosa perché la compagnia aretina Kanterstrasse lo dichiara fin da...

Stretching one’s arms again: Lucrezia Gabrieli oltre il vuoto della sofferenza

LEONARDO DELFANTI | Una riforma della nostra esistenza dovrebbe passare dalla capacità di accettare la nostra sofferenza. Questo crede Lucrezia C. Gabrieli performer e coreografa...

A tavola! C’è zio William (Shakespeare): i Table top di Forced Entertainment

ELENA SCOLARI | Salino e pepino per re e regina, un flacone di deodorante per il principe, una scatola di fiammiferi per i servitori,...