domenica, 18 Aprile, 2021

PAC

2163 POSTS34 COMMENTS

Il ritorno del ritorno. Pinter secondo Stein

RENZO FRANCABANDERA | Il confronto è sempre il più utile degli strumenti che l'intelligenza ha a disposizione per strutturarsi. E quindi felice l'opportunità che...

Mondocane#23 – La vita effimera del pensiero

MARAT | Tutto mi scivola via. Fra le dita. Incontri, visi, chiacchiere, batticuori. Spettacoli (ovviamente). Letture, parole. “Marat, ti ricordi cosa mi hai detto...

Oltre il Volo: il Macello di Ivano Ferrari

CARIBALDI | Si fa un gran parlare in questi giorni di Fabio Volo, soprattutto da quando è stato ospitato nelle pagine del Corriere della...

Macbeth ha ucciso il sonno o il sonno ha ucciso Macbeth?

ELENA SCOLARI | Ad accoglierci in sala è il trono di sangue di Macbeth, futuro re di Scozia. Una rossa lingua che dallo scranno...

Ultime da Bar: una chitarra lesa e una tinozza

CLARISSA VERONICO | Ancora mi capitava di chiedermi cosa è teatro e cosa non lo è. Un tormentone tutto mio e nel difficile compito...

Croce e delizia del cambiamento per Teatri Alchemici

 GIULIA MURONI | Ci sono degli incontri che cambiano la vita. La cambiano non perché portino in sé delle novità effettive, ma perché ingenerano...

Nonostante l’Italia sorda, La Capria canta

EMANUELE TIRELLI | Se qualcuno mi chiedesse un consiglio sui libri di Raffaele La Capria da leggere necessariamente, risponderei subito Ferito a morte  e...

Il soccombente vs il genio di Glenn Gould

MARIA PIA MONTEDURO | Thomas Bernhard tra il 1983 e il 1985 scrive “Il soccombente” (“Der Untergeher”), primo atto di una trilogia che lo...

La precarietà: a Milano fa rima con Vioi Collectus e Tadà

VINCENZO SARDELLI | Precarietà, incomunicabilità, solitudine. Impossibilità d’amare, nevrosi, violenza. Con il risvolto di un appagamento fisico effimero, che infierisce ancora di più sulla...

Dai nemici mi guardi Iddio, che da Fabio Fazio mi guardo io

ALESSANDRO MASTANDREA | Vi è mai capitato di consigliare a un turista smarrito nei dedali della vostra città  un ristorantino tipico, sicuri del fatto...

TOP AUTHORS

1 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
8 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
29 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
140 POSTS2 COMMENTS
10 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
3 POSTS0 COMMENTS
2 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
12 POSTS0 COMMENTS
3 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
76 POSTS0 COMMENTS
7 POSTS0 COMMENTS
60 POSTS0 COMMENTS
7 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
7 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
187 POSTS1 COMMENTS
2 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
2163 POSTS34 COMMENTS
116 POSTS0 COMMENTS
428 POSTS8 COMMENTS
4 POSTS0 COMMENTS
81 POSTS0 COMMENTS
11 POSTS0 COMMENTS
3 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
2 POSTS0 COMMENTS
4 POSTS0 COMMENTS
2 POSTS0 COMMENTS
- Advertisment -

Most Read

SCRITTURE SULLA SCENA 20/21: Alessandra Checcucci su Il Nullafacente

La necessità di non fare niente di Alessandra Checcucci Lo spettacolo Il Nullafacente, scritto da Michele Santeramo e diretto da Roberto Bacci, ha debuttato il 3...

SCRITTURE SULLA SCENA 20/21: Luca Razzauti su Aspettando Godot

Godot, metafora delle misteriose attese dell’umanità di Luca Razzauti Aspettando Godot di Samuel Beckett fu composto nel 1952; si svolge in due atti. La rappresentazione oggetto...

SCRITTURE SULLA SCENA 20/21: Davide Niccolini su La mamma sta tornando, povero orfanello

La filologia dell'orfanello di Davide Niccolini Bambini e anziani sonocreature quasi magiche: i primi rivolgono gli occhi sognanti al futuro, i secondi al passato. Necessitano entrambi...

SCRITTURE SULLA SCENA 20/21: Bianca Macerini Papini su Animali da bar

Molto più di un bar di Bianca Macerini Papini Un bar, un luogo di mezzo, terra di nessuno dove entrano ed escono storie, dove ci si...