venerdì, 27 Novembre, 2020
Tags Alessandra coretti

Tag: Alessandra coretti

Corpo prismatico. L’oggetto compositivo di Daniele Ninarello

ALESSANDRA CORETTI | Un alfabeto relazionale complesso caratterizza il corpo mutevole di Daniele Ninarello che, in sintonia con il suo sentire, offre squarci di...

Dove annega il sogno. Conversazione con Alessandro Renda – Teatro delle Albe

  ALESSANDRA CORETTI | Si insinua tra il fegato e lo stomaco, facendo emergere un graduale senso di disgusto, “Rumore di acque”, spettacolo scritto e...

Nessuno Resti Fuori – Matera. Lungo le arterie di una città inconscia

ALESSANDRA CORETTI | Teatro e territorio: un corteggiamento di lunga data che non interpreta una relazione risolta, ma un groviglio di senso estremamente vulnerabile....

Alto Fest: prime cose e ultime. Intervista a Gesualdi|Trono

ALESSANDRA CORETTI | Mentre Alto Fest parla già al futuro tracciando le direttrici della prossima edizione, torniamo sulle orme della quinta ripercorrendone la poetica....

Cartoline da Alto Fest 2015 Napoli

ALESSANDRA CORETTI | Dal Garage Comunale di via San Vincenzo alla Sanità riparte il viaggio nelle fitte maglie di Alto Fest. Siamo in pochi,...

Al di là dello spettacolo. Note sulla scrittura scenica di Gommalacca Teatro

ALESSANDRA CORETTI |  Nell’irriducibile molteplicità delle espressioni teatrali s'inscrivono pratiche che mettono in crisi, di continuo, le certezze sceniche. Non alludiamo a prassi codificate,...

Alto Fest: apri! L’arte è di casa

 ALESSANDRA CORETTI | Calzature comode, elasticità visiva, mappa a portata di mano, una minerale ghiacciata. Questo il kit utile per addentare i ritmi di Alto...

“SÜRPLÀS”: prove di sopravvivenza oltre gli inganni del Contemporaneo

ALESSANDRA CORETTI | Tralascia il registro ruvido della denuncia, optando per un mood soft sospeso tra il visionario e il poetico, SÜRPLÀS (2014), ultima...

“La mosca nella carne studio#1”: istruzioni per l’uso

ALESSANDRA CORETTI | Imbastire uno spettacolo sul pensiero – complesso quanto affascinante – di Simone Weil non è lo scopo de La mosca nella...

Danilo Dolci e la prospettiva del fare. Conversazione con Giuseppe Semeraro

ALESSANDRA CORETTI | Una scena votata alla sottrazione, il cui tratto minimale non è sinonimo di povero, ma di essenziale. Digiunando davanti al mare per...
- Advertisment -

Most Read

Corpo a corpo con il pensiero. Intervista a Clemente Tafuri, David Beronio / Teatro Akropolis

MATTEO BRIGHENTI | È un momento di piena e profonda difficoltà. I dubbi, le incertezze, le delusioni si rincorrono e alimentano a vicenda da...

Consapevolezza di sé e attenzione all’altro: Francesca Brizzolara riflette sul tema della violenza sulle donne

LAURA BEVIONE | Il 25 novembre è la giornata dedicata alla riflessione sulla questione, purtroppo da molti anni di calda attualità, della violenza contro...

Labile Linguista #25 – Una risata vi riesumerà

GIORGIO FRANCHI | Se non vivete su un’isola al largo delle Svalbard, in un villaggio senza internet, rete telefonica e troppo lontano perfino per...

Viziosismi nr. 110: La lettera scarlatta

ANTONIO CRETELLA | Una giovane maestra viene licenziata a causa della diffusione di fotografie sessualmente esplicite diffuse dal suo ex, foto inviategli in privato...