domenica, 18 Aprile, 2021
Tags Eco di fondo

Tag: Eco di fondo

Primavera dei Teatri 2020: la riscossa dei classici

ELENA ZETA GRIMALDI| In questi «giorni autunnali di Primavera dei Teatri» (come li ha definiti Ilena Ambrosio nei suoi racconti dei primi giorni di...

La sirenetta di Eco di Fondo e il canto dell’infelicità

GIULIA TELLI | La Sirenetta, spettacolo della compagnia Eco di Fondo per l’intimista regia di Giacomo Ferraù, affronta con intelligente originalità il tema, ormai inflazionato, dell'identità e della diversità,...

Intervista a Giacomo Ferraù e Giulia Viana: quando il mito incontra l’attualità

IRIS BASILICATA | Conversazione con Giacomo Ferraù e Giulia Viana (rimasti chiusi dentro il Teatro dell'Orologio di Roma), dopo lo spettacolo Orfeo ed Euridice per la...

In-Box 2014, dopo Amendola-Malorni il diluvio

MATTEO BRIGHENTI | I vuoti d’autorevolezza generano vite storte. Non ci sono padri né madri riconosciuti, non ci sono leggi condivise, non c’è neppure...
- Advertisment -

Most Read

SCRITTURE SULLA SCENA 20/21: Alessandra Checcucci su Il Nullafacente

La necessità di non fare niente di Alessandra Checcucci Lo spettacolo Il Nullafacente, scritto da Michele Santeramo e diretto da Roberto Bacci, ha debuttato il 3...

SCRITTURE SULLA SCENA 20/21: Luca Razzauti su Aspettando Godot

Godot, metafora delle misteriose attese dell’umanità di Luca Razzauti Aspettando Godot di Samuel Beckett fu composto nel 1952; si svolge in due atti. La rappresentazione oggetto...

SCRITTURE SULLA SCENA 20/21: Davide Niccolini su La mamma sta tornando, povero orfanello

La filologia dell'orfanello di Davide Niccolini Bambini e anziani sonocreature quasi magiche: i primi rivolgono gli occhi sognanti al futuro, i secondi al passato. Necessitano entrambi...

SCRITTURE SULLA SCENA 20/21: Bianca Macerini Papini su Animali da bar

Molto più di un bar di Bianca Macerini Papini Un bar, un luogo di mezzo, terra di nessuno dove entrano ed escono storie, dove ci si...