mercoledì, 5 Agosto, 2020
Tags Milo Rau

Tag: Milo Rau

Mezze luci, orizzonti opachi

PAOLO GIORGIO | La Biennale di Venezia ha annunciato che le mostre d’Arte e di Architettura salteranno un anno, allontanandosi quanto possibile da questo...

Cristo risorge per dare dignità agli ultimi: il Nuovo Vangelo di Milo Rau a Roma

LAURA NOVELLI | La sala del teatro Argentina non è più la sala del teatro Argentina. O meglio, non è solo la sala del teatro...

Se avessi intervistato Milo Rau

MARIA FRANCESCA GERMANO | Si guarda spesso le unghie chiuse sui palmi Milo Rau; con la mano destra gioca con le unghie della mano...

The repetition di Milo Rau: teatro e Schopenhauer in una polo grigia

RENZO FRANCABANDERA e ELENA SCOLARI | ES: L'ultima automobile in scena che io ricordi è quella di Lolita di Ronconi, nel 2001. Era ovviamente grande,...

Teatro e realismo #1: ma il teatro dov’é? “Hate radio” di Milo Rau e “Terror” di von Schirach

ELENA SCOLARI | La realtà è più forte dell'invenzione? E riprodurre la realtà nel luogo della finzione? Per cominciare una riflessione su questi temi accostiamo...

Il ‘teatro reale’ di Milo Rau: equilibrio sottile tra realtà e finzione

GIORDANA MARSILIO | Il celebre regista e autore tedesco Alexander Kluge ha definito il lavoro del regista svizzero Milo Rau come 'teatro reale': una vera e...

Che cosa significa davvero essere “stranieri”?: interrogativi dagli ultimi spettacoli di Colline Torinesi 2018

LAURA BEVIONE | L’ultima settimana del Festival delle Colline è stata inaugurata da uno spettacolo assai emblematico, sia per le tematiche trattate sia per...

Bambini attori e attori bambini: Five Easy Pieces di Milo Rau e Čecov first play di Dead Centre

ELENA SCOLARI | Belgio-Svizzera-Irlanda. Non un torneo di qualificazione calcistica, piuttosto un volo internazionale su ciò che di teatrale si può concepire e realizzare...

“Empire”, le storie senza Storia di Milo Rau

MATTEO BRIGHENTI | Fotografie, carte d’identità, mappe. La fuga da guerra, fame, distruzione, è un mappamondo di oggetti a favore di telecamera: si può...
- Advertisment -

Most Read

Contaminazioni Digitali, l’estate friulana tra arte, scienze e innovazione

GIORGIO FRANCHI | Un festival fatto di frammenti sparsi sul territorio come antidoto al monopolio teatrale delle grandi città. Tre comuni (Udine, Turriaco e...

Ancora da Kilowatt Festival, ancora sulla distanza

ANDREA ZANGARI | A distanza di poche ore mi sono mosso da Santarcangelo a Sansepolcro. Due festival senza soluzione temporale di continuità, a un...

Il teatro rianima i borghi tra orsi ed elefanti: il festival Pergine Spettacolo Aperto

ELENA SCOLARI | Il turbinare dei critici e degli appassionati di teatro per i festival che (vivaddìo) tornano ad animare l'Italia estiva è ripreso,...

Viziosismi nr. 98: Il nero va su tutto

ANTONIO CRETELLA | Le mode, per loro natura liquide e transitorie, sono soggette a una continua e vorticosa evoluzione non lineare in cui elementi...