sabato, 29 Febbraio, 2020

pac01

115 POSTS0 COMMENTS

“M’hanno rimasto solo”: In Onda e la triste parabola di Luca Telese

ALESSANDRO MASTANDREA | Una parabola davvero insolita, quella tracciata dalla carriera televisiva di Luca Telese. Tanto insolita da non poter essere inquadrata sotto la...

La danza contemporanea nell’epoca della sua riproducibilità tecnica

BRUNA MONACO | Luglio 2013. Sono passati quattro anni dalla morte di Pina Bausch, quaranta dalla fondazione del Tanztheatre di Wuppertal. La compagnia commemora...

Dalla voce di mamma e papà al tablet (e ritorno): la fiaba per i nativi digitali

VINCENZO SARDELLI | L’immaginazione e la fantasia, sprigionate da quel breve respiro che è il racconto, animano il progetto web Ti racconto una fiaba....

Il Nemico Pubblico. Arte e coscienza dietro le sbarre

MARIA CRISTINA SERRA | Se l’arte contemporanea è anche una lente di ingrandimento che mette a fuoco le distorsioni del presente, quando entra oltre le...

Teatro dell’Arte, fucina multimediale con Schino, Studio Azzurro e Ikeda

VINCENZO SARDELLI | Riapre il Teatro dell’Arte-Triennale come luna park intimistico. Porte aperte tra edifici architettonici: il pubblico si riversa negli spazi dell’edificio progettato...

IP, l’identità precaria di Ilinx

VINCENZO SARDELLI | Ondeggiante abbrivio di musica d’archi, I.P. (Identità precaria), anteprima della compagnia Ilinx che abbiamo visto nella panoramica cornice di Campsirago nell’ambito...

“This is an american drama in Italy!”: i Deerhunter a Milano

MANFRED ZEIT | “This is an american drama in Italy!”. Così dichiara un irritato e irritante (per molti degli astanti, ma non per chi...

Nomadi di Parole: dal libro al palcoscenico

VINCENZO SARDELLI | Evaporare dal virtuale e materializzarsi nello spazio-tempo. Uscire dalle pagine fresche, profumate di cellulosa di un libro e rinascere, carne, trucco...

Le grottesche «Memorie del sottosuolo» di Trifirò

VINCENZO SARDELLI | Ogni uomo nasconde un sottosuolo. C’è un istinto borderline in ciascuno di noi. Qualche volta ne restiamo schiacciati. A tratti, un’inesorabile...

Dante Hailighieri

ANDY VIOLET | Anche nei più ottimistici paradigmi di interpretazione storiografica, quelli che vedono nel susseguirsi degli eventi del mondo un continuo progresso, un’inarrestabile evoluzione...

TOP AUTHORS

0 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
2 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
107 POSTS2 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
2 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
13 POSTS0 COMMENTS
2 POSTS0 COMMENTS
5 POSTS0 COMMENTS
3 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
3 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
163 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
2123 POSTS34 COMMENTS
115 POSTS0 COMMENTS
428 POSTS8 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
18 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
1 POSTS0 COMMENTS
0 POSTS0 COMMENTS
- Advertisment -

Most Read

L’Arlecchino di Binasco/Balasso diventa una commedia degli umili

LAURA NOVELLI | Un salotto borghese avvolto in sfumature di luci color ocra e ritagliato nei contorni di una scatola di pareti mobili che lasciano...

Jezabel di Nèmirovsky: l’archetipo portato a teatro da Paolo Valerio

LEONARDO DELFANTI | «C’è una sola realtà, una sola felicità al mondo ed è la gioventù». Così recita Lily Ferrer amica di Jezabel in...

Architecture di Pascal Rambert a VIE Festival. Un canto senza misura.

ANDREA ZANGARI | Architecture in tre parole: parole, parole, parole. Tre ore grondanti parole, un fiume per salvarsi dal fiume d’informazioni che imperversa nel mentre...

Se Brecht incontra la Commedia dell’Arte: su L’anima buona del Sezuan secondo Bucci/Sgrosso

LAURA BEVIONE | Mettere in scena Brecht è un’impresa sempre a rischio anacronismo ovvero sterile didascalismo: è evidente come i noti “cartelli” risultino oggi...