Piemonte Movie 2013-manifestoGIANCARLO CHIARIGLIONE | Nonostante il precedente annuncio della sospensione della manifestazione, il Piemonte Movie gLocal Film Festival si terrà anche quest’anno. Ma il tradizionale appuntamento volto a offrire uno spaccato sulla recente produzione del cinema piemontese, sulle speranze dell’intero movimento regionale, che dal 13 al 16 marzo 2013 si terrà presso la Sala Il Movie di Via Cagliari 42 a Torino, sarà un’edizione particolarmente asciutta, “ridotta all’osso”, come suggerisce l’emblematica immagine della locandina.

Il tentativo dell’Associazione Piemonte Movie di dare continuità al Festival sabaudo, seppur con un numero ridotto di opere e con le due sole sezioni competitive Spazio Piemonte e Panoramica Doc, rappresenta una sfida irrinunciabile, dall’alto valore simbolico; questa volta vinta anche grazie all’intervento del Comune di Torino.

Venendo ai film in concorso, la sezione Spazio Piemonte, ha selezionato i migliori cortometraggi dello scorso anno, provenienti da tutta la regione, di cui solamente 15 concorreranno per il Premio Miglior Cortometraggio (1.250 euro) assegnato dalla giuria presieduta dal critico cinematografico Steve Della Casa. L’altra sezione, Panoramica Doc, quest’anno propone solamente 5 documentari rispetto agli usuali 10 delle precedenti edizioni. Al Premio Miglior Documentario, assegnato dalla giuria presieduta dallo storico del cinema Franco Prono, verrà affiancato il Premio Maurizio Collino (1.500 euro). I migliori lavori di entrambe le sezioni riceveranno, inoltre, il Premio Torèt, la nuova statuetta ufficiale del festival che riproduce in miniatura (20 cm di altezza per 3,3 kg di ghisa) gli originali Toretti verdi realizzati proprio da La Fonderia Pinerolese che produce le celebri fontanelle per la città subalpina.

Si aggiungono inoltre due Premi del Pubblico (200 euro in prodotti Libera Terra), che saranno assegnati al cortometraggio e al documentario preferiti dalle persone in sala. Durante questi quattro giorni, saranno dunque proiettate 26 opere (con l’aggiunta dei 6 documentari fuori concorso) molto differenti per genere e tematiche affrontate: si passa dal thriller all’animazione, dal documentario artistico alla commedia, dalla videoarte al mockumentary. Inoltre, molti dei lavori in concorso provengono da festival partner (“100 Ore Torino”, “Muuh Festival”, “PDFF Piemonte Documenteur Film Festival” , “La Danza in 1 minuto”) o hanno partecipato e vinto premi a festival nazionali e internazionali. Notevole è l’unica anteprima assoluta in programma a Panoramica Doc, “L’ultimo chilometro. Vincere, perdere, lottare, fino all’ultimo chilometro” del regista cuneese Paolo Casalis: un documentario fuori concorso sul mondo del ciclismo che aprirà l’attuale edizione della kermesse torinese.

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=okMXIp4SKD0]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here