fbpx
giovedì, 21 Ottobre, 2021
Tags Labile Linguista

Tag: Labile Linguista

Labile Linguista #33 – L’ottomana turchese

GIORGIO FRANCHI | È quasi una legge matematica: più si progredisce nell’apprendimento di una lingua, più si allunga la lista di figuracce sul curriculum...

Labile Linguista #32 – L’insostenibile leggerezza dell’ossimoro

GIORGIO FRANCHI | Libertà. Parola cardine della società occidentale, rafforzata dal crollo delle dittature su scala politica e del principio di autorità in campo...

Labile Linguista #31 – Ma l’hai letto su Topolino?

GIORGIO FRANCHI | È inutile che facciate finta: vi ho sgamati. Siete tutti attori pagati, pure tu che leggi e che fai l’indifferente, pedine...

Labile Linguista #30 – Al bando il bando

GIORGIO FRANCHI | Il miraggio di una riapertura dei teatri all’orizzonte – orizzonte che si allontana quanto più ci si avvicina per un fenomeno...

Labile Linguista #29 – Dio, Pasta e Famiglia

GIORGIO FRANCHI | Verrebbe da pensare che in un momento storico in cui si incrociano pandemia, tracollo economico, crisi di governo e Brexit, oltre...

Labile Linguista #28 – RIP (Rigettare Inutili Parole)

GIORGIO FRANCHI | La bellezza dei cimiteri: il gusto di perdersi tra lapidi di sconosciuti, in balia di un istintivo brivido di fronte all’ultimo...

Labile Linguista #27 – Immigrati

GIORGIO FRANCHI | Siamo ormai in quel periodo in cui i dizionari di tutto il mondo proclamano la parola dell’anno. Il prestigioso Collins vota...

Labile Linguista #25 – Una risata vi riesumerà

GIORGIO FRANCHI | Se non vivete su un’isola al largo delle Svalbard, in un villaggio senza internet, rete telefonica e troppo lontano perfino per...

Labile Linguista #24 – L’inutile è indispensabile agli occhi

GIORGIO FRANCHI | Quattro giorni di lavoro alla settimana. Lavorare meno, lavorare meglio, condensare la produttività riconvertendo i tempi morti in ore dedicate alla...

Labile Linguista #23 – 1984-2020

GIORGIO FRANCHI | Lockdown, distanziamento sociale, indice di contagio: l’emergenza coronavirus ha lasciato il segno persino nel vocabolario quotidiano, arricchendolo di termini finora appartenenti...
- Advertisment -

Most Read

Per una poetica dello sguardo: Peter Pan e Il fantasma di Canterville di Compagnia Factory

ILENA AMBROSIO | Sono infinite le cose che possono raccontare le immagini, in particolare quelle ricreate dal gesto, dal movimento, dalle espressioni del volto....

Nuovi talenti al Piccolo: la compagnia Lumen e Barbara Moselli per Darren Donohue sorprendono

CARLOTTA SALLEMI | Si sono accese le luci del Piccolo Teatro Grassi di Milano all'insegna delle novità nella scena teatrale mondiale per la XXI...

Madre: un trittico di segni dal fondo del pozzo dell’esistenza per Le Albe

RENZO FRANCABANDERA e MICHELA MASTROIANNI | Una madre e un figlio. Come in tante storie dall’inizio del tempo. «T’am sent? Mi senti?» chiede lei dal...

Danza, musica e silenzio: Compagnia Xe, Ti sembra giusto adirarti così?

SUSANNA PIETROSANTI | Giona è un mito del nostro tempo. La sua catabasi nelle viscere della balena è diventata da subito archetipica, colpendo la...