domenica, 18 Aprile, 2021
Tags Mariangela Gualtieri

Tag: Mariangela Gualtieri

Biennale Teatro, la debolezza pervade il discorso sulla censura

GIAMBATTISTA MARCHETTO | «Andate. Siate. Liberati - nello svelato mistero del nascere a qualcosa che non sappiamo, al quale diamo il tetro nome di...

Memoria, presenza, arte, città: note sull’edizione 2019 di Opera Prima

RENZO FRANCABANDERA | E anche questa edizione è finita! Ma se si deve pensare a cosa sia stato il Festival Opera Prima quest'anno, occorre...

Radicondoli Festival: ai margini la diversità è anche un valore. Intervista a Massimo Luconi

LEONARDO DELFANTI | Inizia oggi 21 luglio Radicondoli Festival 2019: ai margini (la diversità è anche un valore). Il festival da anni si presenta come...

Corpi, voci e lucciole: Latini/Gualtieri nella sacralità del poco e del niente

ILENA AMBROSIO | «Ho cercato di non trattenere le parole, per poterle dire, di andarle poi a cercare in giro per il corpo, di...

Un coro di giovani per i “Giuramenti” sulla bellezza della vita. E Valdoca ritrova la sua storia

LAURA NOVELLI | Dodici giovani attori/danzatori/cantanti seduti in cerchio nell’area del proscenio si lasciano guardare ed ascoltare mentre il pubblico prende posto in sala. Il...

“Porpora” ovvero sulle sinestesie dell’esistente

ILENA AMBROSIO | Cos’è Porpora? Non sempre, ma spesso, i titoli aiutano a comprendere molto dell’opera cui appartengono, la introducono, ne fanno intuire la...

Mariangela Gualtieri a Kilowatt: è ora di ringraziare la vita

LAURA NOVELLI | Credo che assistere ad uno spettacolo di Mariangela Gualtieri, poetessa e attrice/drammaturga del Teatro Valdoca, sia prima di ogni cosa un’esperienza...

Kilowatt, un Festival contro lo status quo. L’intervista a Luca Ricci

MATTEO BRIGHENTI | 61 repliche di spettacoli di teatro d’innovazione e danza contemporanea, 50 compagnie coinvolte, 21 fra prime e anteprime nazionali, oltre 150...

Gratosoglio: fermata Bello Mondo

ELENA SCOLARI | Un taccuino nero legato alla vita, come un breviario ad un saio, un abito nero un po' monacale, gli occhi limpidi...

Le “Incisioni” globali di Danio Manfredini

VINCENZO SARDELLI | Un viaggio attraverso cinquant’anni di musica italiana, per raccontare l’animo umano e il suo bisogno d’amore. “Incisioni”, di e con Danio...
- Advertisment -

Most Read

SCRITTURE SULLA SCENA 20/21: Alessandra Checcucci su Il Nullafacente

La necessità di non fare niente di Alessandra Checcucci Lo spettacolo Il Nullafacente, scritto da Michele Santeramo e diretto da Roberto Bacci, ha debuttato il 3...

SCRITTURE SULLA SCENA 20/21: Luca Razzauti su Aspettando Godot

Godot, metafora delle misteriose attese dell’umanità di Luca Razzauti Aspettando Godot di Samuel Beckett fu composto nel 1952; si svolge in due atti. La rappresentazione oggetto...

SCRITTURE SULLA SCENA 20/21: Davide Niccolini su La mamma sta tornando, povero orfanello

La filologia dell'orfanello di Davide Niccolini Bambini e anziani sonocreature quasi magiche: i primi rivolgono gli occhi sognanti al futuro, i secondi al passato. Necessitano entrambi...

SCRITTURE SULLA SCENA 20/21: Bianca Macerini Papini su Animali da bar

Molto più di un bar di Bianca Macerini Papini Un bar, un luogo di mezzo, terra di nessuno dove entrano ed escono storie, dove ci si...